Pronostici calcio

Pronostici calcio per le tue
scommesse

Champions League Real Madrid – Manchester United

Real Madrid Manchester United Sarà una notte di stelle e di spettacolo. Una finale anticipata. Sarà una sfida che vedrà in campo dodici tra Coppe Campioni e Champions League vinte, l’ultima nel 2008 a Mosca dai Red Devils, ai rigori.

Sarà anche un momento per ricordare le leggende: Zamora, Butragueno, Di Stefano, Raùl tra le Merengues,  Charlton, Best, Beckham, Keane nella storia degli inglesi.

Sarà una partita combattuta, uno scontro tra due atteggiamenti calcistici differenti: gli spagnoli puntano su una solida difesa, sullo sviluppo del gioco sulle fasce e in contropiede. I rossi di Manchester sono aggressivi: subiscono tanto e segnano tanto, prediligendo le azioni palla a terra e le verticalizzazioni.

Quote scommesse Real Madrid – Manchester United

William Hill                   1 @1.61   X @4.00   2 @5.00

Sarà Mourinho contro Ferguson. Il primo rappresenta il prototipo di allenatore vincente ma antipatico, presuntuoso e arrogante, anche se a conoscerlo bene rivela un inaspettato senso dell’umorismo. Mourinho è il girovago, che impara le lingue in tre giormi e che sa motivare i suoi giocatori con la durezza, spingendoli a dare tutto, trasformando atleti mediocri in campioni. Di fronte a lui Alex Ferguson, ultrasettantenne, da 27 anni sulla panchina dei Red Devils, proclamato il miglior allenatore del ventunesimo secolo, poco propenso a rilasciare dichiarazioni e molto schivo nei rapporti con la stampa.

Sarà l’incontro di Cristiano Ronaldo con la propria storia. I suoi anni al Manchester, da quando arrivò appena diciottenne, sono quelli che lo hanno plasmato, facendolo diventare un campione assoluto. E sarà anche la sfida tra il fantasioso portoghese e colui che è il miglior attaccante puro del mondo: Robin Van Persie.

Tutti gli amanti del calcio vorranno assistere al confronto tra questi due meravigliosi giocatori, così diversi per caratteristiche tecniche e per scelte di vita. Ronaldo è forse il migliore palla al piede, ha tocchi che incantano, un tiro potente e un infinito repertorio di finte. Dà il suo massimo impiegato come laterale, ma può giocare anche in mezzo. Van Persie è atleticamente strepitoso, e dopo anni di infortuni finalmente ha trovato la forma fisica perfetta. Il suo senso del gol è sbalorditivo: calcia da tutte le posizioni, sa liberarsi dalla marcatura in modo rapido, è generoso, dà una mano dietro quando occorre e sta notevolmente migliorando il destro, da mancino puro quale era fino a pochi mesi fa.

Fuori dal campo, il bel Cristiano è il “personaggio”: compagne attraenti, discoteche, un figlio avuto con una donna sconosciuta che ha creato la morbosa curiosità della stampa di tutto il mondo, apparizioni in tv, look curatissimo e ricerca continua di attenzioni mediatiche. Per contro, l’olandese, dopo uno scandalo di molti anni fa dovuto a una falsa accusa di stupro, da tempo si fa vedere solo con moglie e figli. La donna della sua vita è Bouchra, carina ma non in stile “modella”, e per Van Persie non esistono rituali estetici da seguire: niente gambe depilate, un  taglio di capelli classico, nessun tatuaggio, aspetto da ragazzo semplice.

Non ci saranno solo loro. Vedremo Khedira e Ozil contro Carrick e Young, Benzema contro Rooney. Purtroppo non vedremo il duello a distanza tra De Gea e Casillas, perché il portiere della nazionale spagnola si è procurato una frattura alla mano.

Ma sarà una notte di quelle che non si dimenticano. L’ atmosfera del Bernabeu, che a noi “maturi” ricorda la vittoria ai mondiali del 1982, farà da cornice alla sfida tra due stili di gioco, due cervelli calcistici e più di venti campioni tra i migliori del mondo. Per il Real, in difficoltà nella Liga, è fondamentale passare il turno. Ma riuscirà Mourinho ad avere la meglio sul grande sir Alex? Tutta da vedere, tutta da gustare!