Pronostici calcio

Pronostici calcio per le tue
scommesse

Pronostici serie A 2014-2015 Antepost

Calendario serie A 2014 2015

Ancora pochi giorni e la Serie A 2014-2015 è pronta a partire. Mentre molte squadre stanno ultimando la preparazione con le ultime amichevoli precampionato c’è chi come Napoli, Torino e Inter ha già saggiato l’agonismo della gara ufficiale con le prime sfide dei preliminari di Champions League ed Europa League, necessarie per conquistare la fase a girone delle due competizioni europee. Nel week-end che sta per arrivare è in programma la prima giornata della Serie A e alla vigilia dell’inizio di una nuova stagione del massimo campionato di calcio italiano andiamo a vedere quali sono le favorite per la vittoria dello scudetto e se ci sarà spazio o meno per l’exploit di qualche outsider.

A definire la griglia di partenza della nuova Serie A sono, come sempre in questi casi, principalmente tre parametri: l’oggettivo valore della rosa, il risultato dello scorsa stagione e quanto ci si è rinforzati rispetto all’ultimo campionato.

Favorite:

1. Juventus 2.20 Betflag – La pole position non può che spettare alla squadra Campione d’Italia. I bianconeri anche per la stagione 2014-2015 restano la squadra da battere, non fosse altro perché da tre anni in Italia ha dominato in lungo e in largo, lasciando agli avversari soltanto le briciole. Nonostante la Juventus abbia perso il suo condottiero Antonio Conte, diventato da qualche giorno il nuovo Commissario Tecnico della nazionale italiana, i bianconeri sono riusciti, almeno finora, a non cedere nessun big della squadra tritasassi che nell’ultimo triennio ha macinato record su record. Sono rimasti Vidal e Pogba, top player desiderati da mezza Europa, e sono arrivati Morata, Evra, Romulo e Pereyra a puntellare un intelaiatura collaudata che spetterà al nuovo tecnico bianconero, Massimiliano Allegri, far funzionare spedita provando a non far rimpiangere Conte. La Juventus è sulla carta la squadra più forte della Serie A. Le speranze degli avversari si aggrappano al possibile affievolirsi della fame di vittoria dei bianconeri. Insomma puntando sulla vittoria dello scudetto 2014-2015 della Juve si prendono i rischi minori.

2. Roma 3.00 Bwin – La banda di Garcia è stata l’unica che lo scorso anno è riuscita a tenere testa alla Juventus per buona parte del campionato. I giallorossi ripartono da una grandissima stagione chiusa al secondo posto, che in altre annate avrebbe quasi certamente portato allo scudetto. Il tecnico francese, grande sorpresa dello scorso anno, può contare su un anno in più di esperienza nella capitale e su un gruppo che ha acquisito fiducia e consapevolezza. La Roma si è rinforzata con alcuni innesti mirati, tra i quali Astori, Iturbe, Emanuelson ed Ashley Cole, e fino alla fine proverà a non cedere Benatia e Destro, in questi giorni entrambi al centro di numerose voci di mercato. Alla vigilia dell’inizio del campionato la Roma rappresenta la vera anti-Juve. Qualche dubbio potrebbe sorgere relativamente al rendimento fisico e atletico dato che in questa stagione la Roma, a differenza di un anno fa nel quale non ha giocato le coppe, farà la Champions League. Puntare sui giallorossi per la vittoria finale non è certo un azzardo.

 3. Napoli 7.00 Paddy Power – Sarà l’anno del Napoli? Anche alla vigilia della nuova stagione l’interrogativo sulle ambizioni di vittoria della squadra partenopea torna puntuale come accade ormai negli ultimi anni. Il primo anno del dopo-Mazzari, con Rafa Benitez al timone, il Napoli ha chiuso al terzo posto dopo aver abbondato i sogni di gloria abbastanza presto, vedendo scappare via prima la Juventus e poi la Roma. Gli azzurri, che lo scorso anno hanno perso tanti punti con le piccole, hanno mantenuto più o meno la stessa rosa dello scorso anno cedendo Reina e Behrami, ma confermando i gioielli Higuain, Mertens, Callejon e Hamsik. In più alla corte di Benitez sono finora arrivati il difensore Koulibaly e il centrocampista De Guzman. A mio modesto parere al Napoli manca ancora la solidità difensiva necessaria per poter puntare alla vittoria dello scudetto. Al di là del reparto difensivo non all’altezza di Juve e Roma, il Napoli rimane il terzo incomodo tra le due principali favorite anche se rispetto ad esse la quota inizia a salire, assumendo quasi i contorni di vera e propria “scommessa”.

Possibili sorprese:

4. Inter 16.00 Paddy Power – Staccata dal trio che dovrebbe contendersi il titolo troviamo l’Inter che, dopo un anno di lavoro con Mazzarri, quest’anno potrebbe mettere in pratica schemi e mentalità per raggiungere quella continuità di rendimento che è mancata lo scorso anno. Chiusa la pagina “old memory” con l’addio degli ultimi reduci dal triplete (Cambiasso, Milito, Samuel e Zanetti), all’Inter sono arrivati Vidic, Dodò, M’Vila, Medel e Osvaldo. Se Mazzarri trova subito l’amalgama giusta l’Inter potrebbe essere tra le sorprese della stagione.

5.  Milan 16.00 Paddy Power – Per i bookmakers il Milan ha più o meno lo stesse possibilità di successo dell’Inter, non a caso le due milanesi vengono entrambe da una stagione travagliata e lontana anni luce dalla lotta di vertice. Ceduto Balotelli, i rossoneri proveranno a riscattare il deludente ottavo posto dello scorso anno, aggrappandosi all’entusiasmo e alla grinta di Inzaghi, alla prima esperienza da allenatore “tra i grandi”, dopo gli anni alla guida della primavera del Milan. Il mercato rossonero finora si è limitato agli arrivi di Alex, Menez, Armero e Diego Lopez, in attesa dell’attaccante sostituto di Balotelli e forse di Cerci. Innesti questi ultimi due decisivi per rinforzare una rosa che al momento non sembra in grado di fare molto di più rispetto a quanto fatto nell’ultima stagione. Puntare sulla vittoria del Milan è certo un rischio, che potrebbe però essere attenuato dagli acquisti degli ultimi giorni di mercato e dall’assenza di impegni infrasettimanali.

6. Fiorentina 16.00 Paddy Power – La dirigenza viola è impegnata a resistere alle offerte per Cuadrado e se il colombiano dovesse restare a Firenze la squadra di Montella avrebbe un ulteriore valore aggiunto per puntare in alto. Poche le novità in rosa, tra queste Marin, anche se i veri nuovi acquisti della Fiorentina potrebbero essere Giuseppe Rossi, a mezzo servizio la scorsa stagione, e Mario Gomez, praticamente visto col contagocce finora, entrambi reduci da lunghi infortuni. Con la coppia Rossi-Gomez davanti e la conferma dell’efficacia del gioco propositivo di Montella, la Fiorentina potrebbe recitare il ruolo di vero outsider della nuova Serie A, ancora di più anche rispetto alle due milanesi.